“Cani e gatti, un sostegno a chi si prende cura di animali anziani”

“Sostegno economico per andare incontro ai meno abbienti e ai pensionati che posseggono i cosiddetti animali d’affezione. Per i proprietari o gli adottanti un bonus per le spese veterinarie, forniture gratuite di croccantini, contributi una tantum assegnati a chi fa uscire dal canile un animale anziano. E ancora: organizzazione attraverso l’Ufficio diritti degli animali del Comune di Modena della distribuzione di buoni riservati agli anziani con la pensione minima, ai cassintegrati e ai cittadini con Isee pari a zero con il diritto a cure mediche e vaccinazioni gratuite per cani e gatti”. La proposta per aiutare i modenesi in difficoltà che possiedono animali da compagnia, è della candidata sindaco di Modena Ora Cinzia Franchini.

“Indipendentemente dal reddito, i residenti nel comune di Modena che hanno compiuto i 65 anni d’età dovrebbero poter accedere ad agevolazioni in catene della grande distribuzione, esercizi commerciali, studi professionali e altri servizi e uno sconto dal 5 al 15% negli studi veterinari convenzionati – continua Cinzia Franchini -. Pensiamo anche, sulla scia di quanto già realizzato da altri Comuni italiani, a un contributo mensile di 50 euro per chi adotta un cane “anziano” con più di 7 anni di età dal canile intercomunale. Quest’ultimo provvedimento è in realtà un risparmio per l’amministrazione comunale. Com’è noto, infatti, vengono adottati più facilmente cuccioli ed esemplari giovani e la spesa complessiva annua per il canile intercomunale in base alla convenzione in essere con Caleidos è pari a oltre 250mila euro l’anno per una media di 500 animali, l’incentivo copre le minori spese e permette di aiutare a trovare una casa anche ad animali meno ambiti”.